Privacy & Cookies policy

Report spettacolo Marcellino Pane e Vino

 

 

Quella di Vittorio Bari, artista e cantante Palese prematuramente scomparso lo scorso 26 luglio, non è stata una semplice perdita. Il suo animo gentile, il suo portamento, la sua vibrante personalità, la sua capacità di trasmettere grandi emozioni con la sua voce calda, intensa ed elegante hanno indelebilmente segnato la nostra cittadina. Seppur consapevole dell’incurabilità del suo male, Vittorio non si è lasciato imbavagliare dal dolore ed ha sfidato il mostro dai mille tentacoli con la forza del canto. Per questo la famiglia Bari si è assunta la responsabilità di fargli un dono impegnativo: regalargli il tempo che gli è stato così bruscamente sottratto. il tempo per mettere le ali ai suoi sogni e cercare di realizzarli. Il tempo per riproporre coraggiosamente l’arte come strumento educativo. Il tempo per essere faro nel territorio attraverso la promozione di eventi culturali e la creazione di uno spazio in cui possano essere ospitati. Il tempo per abbracciare con occhi amorevoli quella preziosa risorsa umana che sono i giovani, Offrire loro un modello di vita sana e cercare di valorizzare il loro talento. Ecco delineati gli obiettivi che si propone la neonata Fondazione Vittorio Bari costituita con atto del notaio Cardinali lo scorso 02 maggio.Gli obbiettivi principali della fondazione sono quelli della costruzione di un cine-teatro che funga da contenitore culturale, scuola di musica, danza e teatro nella nostra cittadina completamente sprovvista di tale struttura; l'organizzazione di eventi e spettacoli culturali,

perché davvero “LA BELLEZZA POSSA SALVARE IL MONDO”

Prima creatura di questa fondazione è il musical “Marcellino Pane Vino”, musical scritto da Mons. Marco Frisina, rivisitato e fortemente voluto da Vittorio che ha personalmente seguito il cast nell’iniziale periodo di preparazione, in scena ieri sera 10 maggio ed in replica oggi e domani all'auditorium “De Gennaro” della fondazione “Santi Medici Cosma e Damiano” di Bitonto. Lo spettacolo, presentato nel 2008 al Teatro Sistina di Roma per un mese di programmazione, ha visto Vittorio come protagonista nelle vesti di Fra Pappina L’incasso delle serate sarà ad essa devoluto per il perseguimento degli obiettivi anzi citati.

Va sottolineato il seguito che ha avuto tale manifestazione, infatti i biglietti di tutte e tre le serate sono stati esauriti in prevendita.

Magistrale l'interpretazione dei cantattori dove ha spiccato per il suo talento canoro e recitativo il piccolo Daniele Ranieri nel ruolo di Marcellino ,che ha incantato la platea , insieme a tutti gli altri artisti del cast Arcangelo Grumo(frà pappina),Pino Matera (Priore), Fabio DeGennaro(frà malato) ,Fabio Carelli (frate porta), Pasquale Poliseno (frà Balbetto), Maria Concetta Tatulli (Teresa) ,Mariella Liso(mamma di marcellino) Giuseppe Bari (sindaco). Ottima la regia curata per la parte tecnica,luci e audio da Daniela Pizzuli e quella recitativa da Andrea Labombarda. 

System.String[]